Archivio Alberto Sordi

La Fondazione Museo Alberto Sordi sta effettuando il riordino e l’inventariazione complessiva dell’archivio del grande attore, dichiarato di interesse storico “particolarmente importante” dalla Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio.

L’intervento si svolge sotto il coordinamento del dott. Mauro Tosti Croce, già Soprintendente archivistico e bibliografico del Lazio, con il contributo di Vittoria Rossi, Alessandra Sanfilippo e Marta Sgobba ed ha l’obiettivo finale di rendere accessibile agli studiosi l’intera documentazione archivistica custodita a villa Sordi, costituita da oltre 20.000 documenti.

E’ stata già completata la schedatura analitica di tutto il materiale in file excel ed è iniziato il riversamento dei dati in un software archivistico in modo che tutta la documentazione sia fruibile on line dal sito della Fondazione. Il software utilizzato, compatibile con il Sistema Archivistico Nazionale, permetterà di accedere alla descrizione del documento che potrà essere anche visualizzato. La digitalizzazione contribuirà inoltre ad una più efficace salvaguardia degli originali cartacei, sostituiti per la consultazione dalle riproduzioni digitali.

Il riversamento è inizialmente limitato alla documentazione connessa all’attività radiotelevisiva e teatrale di Alberto Sordi: si tratta perciò di un work in progress che si è comunque preferito mettere da subito a disposizione degli utenti e che si confida di poter completare entro il corrente anno.

Data la provvisorietà dei dati finora pubblicati è possibile contattare la Fondazione per eventuali chiarimenti e maggiori informazioni all’indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si ringrazia la Direzione Generale Archivi e la Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio per il prezioso supporto fornito.   

ACCESSO